Crea sito

Amico da adottare: James

james ha bisogno di una casa

James è un cucciolo di meticcio

E’ arrivato in canile a Febbraio a 3 mesi di vita. E’ un giocherellone ed è dolcissimo. Gli piacciono le coccole, le vorrebbe tutto il giorno. Purtroppo in canile questa possibilità non c’è. James deve andare a casa, da qualcuno capace di contraccambiare sempre il suo amore!

La storia di James

cane da adottare canile

Ciao sono Siria, vi racconto la storia di James. Lui è un cucciolo amorevole, pacioccone. Un batuffolo! E’ arrivato in canile da qualche giorno. Purtroppo la sua storia è breve dato che è appena nato. Abbandonato e portato in strada, adesso è in un luogo sicuro almeno, ma non è altrettanto bello. Un cucciolo in una gabbia che futuro potrà mai avere se non orrendo come la sua infanzia?!

Regalare un futuro migliore a un cane è già un atto bellissimo ma donare un’intera vita d’amore ad un cucciolo renderà voi una persona migliore!

Chi può adottare

-Si affida in centro e nord Italia
-Persone che hanno la possibilità e la condizione di accudire un cane


Salute

-James gode di ottima salute
-E' microchippato
-Non ha nessuna problematica fisica o caratteriale

oppure

Carattere

-Affettuoso
-Vivace
-Giocherellone

Scopri da vicino la vita da canile

Amica da adottare: Megan

megan ha bisogno di una casa

Megan è un cucciolo di meticcio

E’ arrivata in canile a Novembre alla tenera età di 3 mesi, sarà una futura taglia media. E’ impossibile non notarla, pochi minuti con lei e si fa conoscere immediatamente. Quando è arrivata era spaventata, dopo due minuti di coccole ha fatto uscire tutta l’energia che è in lei. E spero che la stessa energia le servirà per essere forte e per far innamorare di lei anche voi

La storia di Megan

058

Ciao sono Siria, vi racconto la storia di Megan. Lei è quì da poco anzi forse già è passato troppo tempo. Un cucciolo non può stare in canile. Prima la separazione con la mamma, poi la strada, adesso la gabbia. Il suo futuro lo vedo in una bellissima famiglia che giochi con lei magari con dei bambini. Li farebbe divertire tantissimo. Lei è energia pura, all’inizio è stata timida ma gli è bastata un pò di confidenza per ricaricarsi. Beh ci credo, i cani arrivano tutti spaventati, per fortuna lei si è ripresa subito. 

E’ prontissima per andare a casa. Fate che la casa sia la vostra, io ci conto sempre!

Chi può adottarla

-Tutti gli abitanti del Molise e dintorni, centro e nord Italia
-Persone che hanno la possibilità e la condizione di accudire un cane


Salute

-Megan gode di ottima salute
-E' microchippata
-Non ha nessuna problematica fisica o caratteriale

oppure

Carattere

-Affettuosa
-Vivace
-Giocherellona

Scopri da vicino la vita da canile

Amico da adottare: Mel

mel ha bisogno di una casa

Mel è un cucciolo di meticcio

Ha 3 mesi. E’ arrivato in canile solo qualche giorno fa. E’ un cagnolino di taglia medio/piccola. Sembra di accarezzare una piuma per quanto è morbido e leggero. Ha una faccina delicata e angelica. Sembra quasi un topino per quanto è piccolo. La sua nascita l’ha vissuta in strada, adesso è in canile ma il suo futuro deve essere migliore.

La storia di Mel

cane da adottare mel

Ciao sono Siria, vi racconto la storia di Mel. Non c’è molto da raccontare. Mel ha solo 3 mesi. E’ stato abbandonato appena nato e trovato in mezzo la strada fino al giorno prima che ha iniziato una nuova avventura, quella del canile. 

I primi mesi della sua vita li avrebbe dovuti passare con la mamma, al caldo. Invece è in una struttura di cemento circondata da sbarre. Non era questo l’inizio della vita che meritava ma per fortuna abbiamo ancora tempo per regalargli gioia sperando che ricorda questo periodo non come un trauma ma come un’avventura che solo i più coraggiosi riescono ad affrontare. 

Chi può dare un futuro a Mel siete voi. Io ci conto, ci conto tanto anche perché non ho scelta. Non posso arrendermi, non posso abbandonarlo anch’io. Dai a Mel il calore che avrebbe dovuto dargli la sua mamma e amalo follemente.

Chi può adottare

-Tutti gli abitanti del Molise e dintorni, centro e nord Italia
-Persone che hanno la possibilità e la condizione di accudire un cane di taglia piccola/media

Salute

-Mel gode di ottima salute
-E' microchippato
-Non ha nessuna problematica fisica o caratteriale

oppure

Carattere

-Affettuoso
-Dolce
-Giocherellone

Scopri da vicino la vita da canile

Cani da adottare

Ciao sono Siria, in questa pagina troverete tutti i miei amici che stanno disperatamente cercando casa. Salvateli dal carcere. Adottate un cane in canile.

Ci tengo a precisare che i canili affidano solo i cani adottabili, quindi quelli che sono pronti ad andare a casa avendo tutte le carte in regole, letteralmente parlando, e quelli che non hanno nessun problema di salute o caratteriale.

Irma

Ciao, Irma è un incrocio con un Pitbull. Ha circa 4 anni ed è in canile dall’Agosto 2017. Irma ha bisogno di una casa.

Obama

Ciao, Obama è un Pitbull di razza pura. Ha 3/4 anni ed è in canile da Dicembre 2017. Obama ha bisogno di una casa.

Cameron

Ciao, lei è Cameron. E’ un meticcio, nata a Novembre 2019, futura taglia media ed è in canile da Febbraio 2020. Cameron ha bisogno di un futuro migliore.

Megan

Ciao, lei è Megan. E’ un meticcio, nata a Novembre 2019, futura taglia media ed è in canile da febbraio 2020. Megan ha bisogno di un futuro migliore.

James

Ciao, lui è James. E’ un meticcio nato a Novembre 2019, futura taglia media, ed è in canile da Febbraio 2020. James ha bisogno di un futuro migliore.

Clint

Ciao, lui è Clint. E’ un meticcio nato a Novembre 2019, futura taglia media, ed è in canile da Febbraio 2020. Clint ha bisogno di una casa.

Amico da adottare: Obama

Obama ha bisogno di una casa

Obama è un Pitbull di razza pura

Ha 3/4 anni ed è in canile da Dicembre 2017, a differenza di quello che si crede sulla sua razza, Obama è un cane con un irrefrenabile voglia di libertà e un perenne bisogno di coccole. Purtroppo in canile non è sempre possibile dare ad ogni cane il 100% delle attenzioni. Per questo deve trovare un amico che sa dargli amore proprio come sa fare lui.

La storia di Obama

Pitbull da adottare

Ciao sono Siria, vi racconto la storia di Obama. Obama è arrivato in canile nel Dicembre 2017 e da allora è qui a farci compagnia. A volte penso menomale che ci sono cani come lui così non ci annoiamo mai. Poi mi rendo conto del mio pensiero egoista e mi pento di quello che dico. Anche se Obama mi è simpatico da amico gli auguro di trovare una bella casa con una bella famiglia. Io spero che un bambino si innamori di lui. Quando vengono in canile i genitori con i figli e passano davanti la cuccia di Obama allontanano i bambini appena si rendono conto che è un Pitbull e io rido. Si scusa Obama lo so che tu speri sempre che ti portino a casa ma mi fanno ridere le persone che hanno paura di te. Nel video potete vedere la natura di Obama che tutto è tranne che pericolosa. Lui ha l’argento vivo addosso, mi pare che voi umani dite così, comunque quello che voglio dire io è che ha energia, è forte, è socievole. Non puoi non notarlo, lui fa sentire la sua presenza. E poi si chiama come l’ex presidente degli Stati Uniti ed è speciale come lui, è quello che non ti aspetti, è diverso. Obama è unico.

Chi può adottarlo

-Tutti gli abitanti del Molise e dintorni, centro e nord Italia
-Persone che hanno la possibilità e la condizione di accudire un cane
-Persone con un giardino/uno spazio abbastanza ampio
-Persone che non abbiano già altri cani

Salute

-Obama gode di ottima salute
-E' sterilizzato e microchippato
-Non ha nessuna problematica fisica o caratteriale

oppure

Carattere

-Coccolone
-Vivace
-Amorevole

Scopri da vicino la vita da canile

Amica da adottare: Irma

Irma ha bisogno di una casa

Irma è un incrocio con un Pitbull

Ha circa 4 anni ed ha passato in gabbia la maggior parte della sua vita. Nessuno la vuole per via degli stupidi detti discriminatori sul conto dei Pitbull. E’ stata costretta a subire le azioni dei suoi amici Pitbull quando la colpa è solo degli umani che li addestrano alla violenza. Per colpa loro lei è quì mentre merita di stare in un posto caldo e amorevole come il tuo.

La storia di Irma

Pitbull arrivato in canile
Irma il giorno del suo arrivo in canile

Ciao sono Siria, vi racconto la storia di Irma. Lei è arrivata in canile l’Agosto del 2017. Era ancora traumatizzata per l’abbandono che aveva subito. E’ difficile fidarsi di qualcuno dopo essere stata maltrattata. Quì tutti abbiamo subito qualche violenza, quella fisica spesso si cura ma per quella psicologica non c’è niente da fare. Ti rimane sempre quel timore, quella paura. Anche se facciamo finta che passa, dentro di noi c’è quell’ombra scura che a volte ci assale. 

Irma per fortuna si è ripresa fisicamente e anche moralmente. C’è solo una cosa di cui non riesce a farsi una ragione, il perché si trova ancora in questo posto. Non fraintendete lei ama le persone che la accudiscono e si prendono cura di lei. Lo apprezza. Ma quanto vorrebbe un giardino tutto suo dove poter scorrazzare liberamente ogni volta che vuole. Odia stare chiusa, ha sempre sofferto per questo. Infatti gli amici umani che sono in canile dopo un pò hanno dovuto spostarla in un altro ambiente. Si avvicina un pò a quello che potrebbe essere un bel giardino. No, sto mentendo. Non si avvicina minimamente al bel giardino che immagina Irma però è spazioso e può giocare, correre, saltare, vivere.

 La sua speranza rimane sempre quella di poter andare un giorno in questo bel giardino con i fiori, tutto verde, se ci sono le rose è meglio mi ha detto. Ma queste sono fantasie che si fa. La verità è che gli andrebbe bene anche un piccolo giardinetto dove scorrazzare, qualche amico umano con cui giocare. Qualcuno che ci tiene a lei, che le dà da mangiare, che la porto con sé a vedere il mondo fuori dalla recinzione. Si è scocciata di vedere solo erbacce, gabbie e recinti. E’ un cane che scoppia di gioia, di vitalità. Come può sopravvivere forse per altri 10 anni nel fare e vedere sempre le stesse cose?!

 Falle conoscere l’amore, falle vedere che oltre al personale del canile ci sono altre persone che la amano. Dalle un’altra possibilità!

Chi può adottare

-Tutti gli abitanti del Molise e dintorni, centro e nord Italia
-Persone che hanno la possibilità e la condizione di accudire un cane
-Persone con un giardino/uno spazio abbastanza ampio
-Persone che non abbiano già altri cani

Salute

-Irma gode di ottima salute
-E' sterilizzata e microchippata
-Non ha nessuna problematica fisica o caratteriale

oppure

Carattere

-Affettuosa
-Vivace
-Giocherellona

Scopri da vicino la vita da canile

Canile: che cos’è?

Ciao sono Siria, il cane sopravvissuto alla strada. Ti voglio raccontare del posto in cui vivo da anni, tu lo chiamerai di sicuro canile ma per è casa.

Finalmente posso raccontare la mia storia e quella di tanti altri cani che come me sono stati fortunati a trovare la loro casa. Ma soprattutto voglio farti presente di quanti altri purtroppo non hanno avuto una vita fortunata quanto la mia. Voglio poter raccontare a tutti, fuori da questo recinto, le nostre vittorie e le nostre disgrazie.

Le persone come te non lo sanno, io voglio sperare che non lo sanno, altrimenti non ci abbandonerebbero e ci verrebbero subito a prendere nuove famiglie. Dimmi che tu sei una di quelle, che fai parte di una famiglia sorridente, come quelle che vengono a trovarci a casa e portano con sé un altro pezzo di famiglia. Oppure dimmi che sei una persona che ci ama tanto, che sta da sola e vuole compagnia, noi cani siamo animali da compagnia, non faresti uno sbaglio a prenderci con te sai.

Se vuoi sapere qual’è la vita e lo strazio di un cane abbandonato allora ti invito a leggere la mia storia.

Immagine che raffigura la vita in canile

La mia casa

Cos’è un canile?

Il canile è una struttura che ospita temporaneamente tutti i cani randagi, presi e portati dal personale autorizzato del Servizio veterinario della ASL. Spesso si tratta di cani senza identità, abbandonati dai padroni di cui nessuno è a conoscenza. Dall’oggi all’indomani, c’è un nuovo trovatello in mezzo la strada. La storia di questi cani è quasi sempre la stessa o meglio sono due le più comuni:

  1. Il cane è stato adottato da piccolo come regalo di Natale per un bambino e abbandonato una volta fatto grande dai genitori che non hanno insegnato al figlio a prendersi cura di lui, stanchi se ne sbarazzano come se fosse un sacco d’immondizia, come se la colpa fosse del cane;
  2. Il cane sembra avere qualche problema caratteriale o di salute, invece di educarlo o curarlo viene lasciato in mezzo a una strada costretto a guardare e sperare che le stesse persone che l’hanno lasciato lì lo vengano a riprendere.

Ma le persone non tornano a riprenderlo, quello che lo aspetta lui non lo sa. Fin quando un giorno lo vengono a salvare. Ma questa è un’altra storia!

La riconoscenza è una malattia del cane non trasmissibile all'uomo. Vita da canile

La riconoscenza è una malattia del cane non trasmissibile all’uomo.
(Antoine Bernheim)

Canile sanitario

Canile comunale e canile privato

Il canile comunale e quello privato sono più o meno la stessa cosa, la differenza sostanziale è che il canile privato (la struttura) è di proprietà del gestore, quindi di un privato che decide di aprire il canile, mentre il canile comunale è di proprietà del comune. I comuni che non hanno una propria struttura usufruiscono del privato, quindi un canile privato detiene tutti i cani dei comuni con cui è convenzionato.

La procedura: dalla strada al canile

In pratica, il comune segnala i cani randagi sul territorio da catturare. A prenderli e portarli in canile ci pensano gli addetti alla cattura del Servizio veterinario della ASL, meglio conosciuti come accalappiacani. Una volta recuperato il cane si deve provvedere a quale canile affidarlo, le possibilità sono tra le seguenti:

  1. Il comune non ha un canile proprio e nemmeno un accordo con un canile privato
  2. Il comune ha un canile comunale
  3. Il comune è convenzionato con un canile privato, che non necessariamente si trova nelle vicinanze

Nel primo caso, quindi se il comune chiama l’accalappiacani ma non ha un posto a cui affidare il cane, sarà il Servizio veterinario della ASL a provvedere al canile a cui affidarlo.

A chi sono a carico le spese del trovatello?

Se i cani acchiappati sono di proprietà le spese di mantenimento e dell’eventuale acquisto e costo di applicazione del microchip sono a spese del proprietario dell’animale da compagnia. Mentre, se il cane è randagio le spese di mantenimento del cane e del costo del microchip sono a carico del comune che ha mandato la segnalazione e le spese dell’applicazione del microchip sono del Servizio veterinario della ASL.